Comunicati stampa

Gianpietro Benedetti parla dei traguardi raggiunti da Gruppo Danieli e degli obiettivi futuri

Gianpietro Benedetti

"Per i prossimi 3/5 anni la strada è ormai tracciata": Gianpietro Benedetti, Presidente di Gruppo Danieli, ha le idee molto chiare sul futuro del settore e sull’azienda che guida. Ne ha parlato in una video intervista rilasciata a "Nordest Economia" in occasione dell’evento digitale "Top500 Imprese Controvento".

Gianpietro Benedetti

Gianpietro Benedetti all’evento digitale di "Nordest Economia"

Una fabbrica d’acciaio su livello regionale: questo è il traguardo raggiunto da Gruppo Danieli, un risultato che la società industriale tra le più importanti del Nordest celebra con orgoglio. "Per i prossimi 3/5 anni la strada è ormai tracciata", ha dichiarato il Presidente Gianpietro Benedetti durante l’evento digitale "Top500 Imprese Controvento", organizzato al Teatro Verdi di Trieste da "Nordest Economia". "L’attività siderurgica nasce da una ricerca che può durare 10 o 15 anni. Danieli ha speso 140 milioni di euro annui in media nella ricerca e nei prototipi: oggi siamo in grado di presentarci al mondo con il minimold del futuro. Una fabbrica di acciaio regionale, che esclude i grandi processi e punta a una logistica contenuta ma che resta competitiva, anche con una piccola produzione". Si tratta di una siderurgia regionale compatta, che riesce a essere competitiva anche contro i grandi complex. Tale modello è vantaggioso anche dal punto di vista ambientale, grazie alla tecnologia e a una massa ridotta e meglio gestibile. "È un concetto rivoluzionario perché unico", ha dichiarato il Presidente Gianpietro Benedetti.

Gianpietro Benedetti: Gruppo Danieli punta a diventare sempre più europeo

Durante la video intervista, c’è stato spazio anche per parlare dei futuri progetti e delle prospettive di crescita di Gruppo Danieli. L’Asse con Metinvest punta alla creazione di un nuovo impianto da due miliardi e mezzo che guardi anche all’Europa. Gianpietro Benedetti ha sottolineato che per quanto riguarda gli obiettivi di crescita, i programmi di espansione si basano soprattutto sulla fabbricazione dell’acciaio: "Ci immaginiamo di crescere dagli 800 milioni a oltre un miliardo. Non vogliamo crescere per il puro gusto di farlo", ha sottolineato Gianpietro Benedetti, "ma puntiamo a essere sempre più europei, così da mediare le flessioni di mercato italiane con quelle dell’UE". Negli anni il Gruppo si è impegnato per aumentare le attività mantenendole però concentriche al core business, cioè la siderurgia. La diversificazione va invece limitata, per riuscire ad emergere ed eccellere proprio in ambito siderurgico, diventando sempre più un punto di riferimento internazionale nel settore.

Link Sponsorizzati free

Contattaci sul sito se hai bisogno di sponsorizzare il tuo link!

1 - Diario Viaggi

2 - Come Fare Soldi

Tags: ,

No comments yet.

Add your response