Comunicati stampa

Stefano Donnarumma soddisfatto del bilancio 2020: “Risultati più alti della storia di Terna”

stefano-donnarumma-terna.jpg

Sotto la guida di Stefano Donnarumma, Terna registra un 2020 “in controtendenza”: in piena emergenza, dovuta alla pandemia, il titolo del Gruppo ha aumentato la sua performance del 4,97%.

Stefano Donnarumma

Stefano Donnarumma: utile netto Terna a 785,5 milioni, dividendo +8%

Lo scorso 30 aprile l’Assemblea degli azionisti di Terna, convocata nell’Auditorium del Gruppo, ha dato il via libera al Bilancio 2020. Un anno profondamente influenzato dalla pandemia, che però non ha frenato la crescita del gestore della rete elettrica italiana. L’AD e DG Stefano Donnarumma ha parlato di risultati che non hanno eguali nella storia del Gruppo: “Il titolo Terna chiude il 2020 in positivo, in controtendenza rispetto all’andamento dei principali mercati europei, a 6,250 euro/azione pari ad una performance annua del +4,97%”. Tenendo conto della performance di Borsa e dell’impatto dei dividendi pagati nell’anno, il ritorno totale per gli azionisti di Terna è stato del 9,36 per cento. Nel dettaglio, i ricavi dello scorso anno sono aumentati del 9,5%, crescendo di 218,4 milioni, mentre il Margine Operativo Lordo (Ebitda) segna un +5,1%. Aumenta l’utile netto, che con un +3,7% raggiunge i 795,3 milioni di euro. I dividendi approvati, pari a 26,95 centesimi di euro per azione, testimoniano la crescita della società: “Alla base del raggiungimento di ogni singolo e prestigioso risultato del Gruppo c’è sempre e in ogni caso l’eccellenza delle persone di Terna – ha dichiarato Stefano Donnarumma – che in un anno così complesso hanno mostrato professionalità, competenza e ‘attaccamento alla maglia'”.

Stefano Donnarumma: dati positivi possibili grazie all’accelerazione nell’ultimo semestre

Per Stefano Donnarumma il miglioramento ottenuto in tutti gli indicatori economico-finanziari è stato possibile soprattutto grazie alla forte accelerazione alla realizzazione degli investimenti impressa dopo il periodo di lockdown più rigido. Durante la seconda parte dell’anno, ha spiegato il manager durante l’Assemblea, il Gruppo ha rinnovato il suo impegno rendendo il sistema elettrico più affidabile e sviluppando soluzioni tecnologiche innovative e digitali a supporto della transizione energetica. Secondo la tassinomia europea, il 95% degli investimenti, pari a 1.351,1 milioni (+6,9% rispetto al 2019), sono considerati come sostenibili. Un primato testimoniato anche dal primo posto nel settore Electric Utilities del Dow Jones Sustainability World Index. Terna conferma dunque la volontà espressa nel Piano Industriale 2021-2022: “9 miliardi di euro di investimenti per i prossimi cinque anni – ha ricordato Stefano Donnarumma – e l’obiettivo, come sottolinea il nostro nuovo payoff ‘Driving Energy’, di rafforzare il ruolo centrale di Terna quale regista del sistema energetico italiano e abilitatore della transizione energetica”.

Link Sponsorizzati free

Contattaci sul sito se hai bisogno di sponsorizzare il tuo link!

1 - Diario Viaggi

2 - Come Fare Soldi

Tags: ,

No comments yet.

Add your response