Crea sito

Bacheca Annunci Generici

Voucher digitalizzazione nel 2020

Nel 2020 innovare l’aspetto tecnologico della propria azienda è necessario e tutto ciò si può fare anche grazie al Voucher Digitalizzazione che fornisce un rimborso parziale delle spese sostenute per la digitalizzazione. Vediamo come funziona.

Come funziona

 

Il tema della digitalizzazione è sempre visto dalle aziende come un argomento spinoso ma con l’emergenza attuale la digitalizzazione è entrata sempre di più nella testa delle persone che si sono trovate davanti a una necessità impellente. E questa necessità ha posto le basi per una standardizzazione di ciò che dirige l’adattamento digitale che l’azienda attua. In questo il voucher digitalizzazione 2020 subentra come aiuto enorme per piccole e medie imprese, in qualunque ambito esse operino, per fare quello step di innovazione e arrivare al pari con tutti gli altri player che competono nel mercato. Questo voucher però esiste ed è presente nel piano di investimento delle PMI già dal 2014, approvato tramite decreto che regolarizzava la pratica. Questo aiuto nel tempo ha aiutato migliaia di aziende che vi si sono rivolte per colmare il gap digitale e se si osservano i dati ci si accorge come in particolare al Centro e al Sud Italia le aziende faticano ad adeguarsi al progresso tecnologico rimanendo spesso indietro, per cui nell’attuale situazione di crisi ci sono numerosi casi di azienda che fanno fatica ad adattarsi e a superare certe barriere per la mancanza di infrastrutture adeguate.  In parole povere il Voucher digitalizzazione riguarda un aiuto che lo Stato Italiano offre alle imprese e può arrivare fino ad un massimo di 10.000 euro in totale. Il sussidio è erogato direttamente dalle casse dello stato e il fine è di sostentare le imprese nel percorso di aggiornamento tecnologico. È molto rilevante rimembrare come questo finanziamento rappresenta un investimento a fondo perduto dello stato, infatti l’impresa non deve restituire quello che gli viene elargito. Per richiedere questo finanziamento occorre essere un impresa presente sul territorio italiano ed essere iscritti alla CCIA provinciale di riferimento, e bisogna essere ovviamente privi di controversia legali o di procedimenti concorsuali o di fallimento, oltre ovviamente ad essere piccole o medie imprese.

Ma cosa si può fare con questo voucher?

Ci sono regolamenti ben precisi per usare e sfruttare al meglio il voucher, in primo luogo abbiamo l’acquisto di hardware quali pc, stampanti, accessori e vari che possano migliorare l’approccio tecnologico dell’azienda. All’interno del voucher  rientrano anche programmi come antivirus, gestionali o sistemi operativi oppure ancora i corsi per i dipendenti, la gestione degli e-commerce e tanto altro ancora. In sostanza questo voucher aiuta a cofinanziare l’adattamento tecnologico della propria impresa. Inoltre si possono anche acquistare strumenti digitali e apparecchiature per conto dei dipendenti come computer e attrezzature per lo smart working (che in questo momento è in auge) che sono comunque parte dell’azienda ma vengono forniti in comodato d’uso.

 

Come si richiede e che tassazione vige

 

SI può richiedere un solo voucher che dipende dal capitale dell’azienda, dall’entita dell’investimento richiesto e del livello di adeguamento tecnologico necessario. Si può finanziare fino al 50% della spesa totale. La richiesta è telematica e va fatta a Invitalia, nella sezione accoglienza istanze. Richieste e tempistiche vanno controllati sul sito del MISE . I tempi sono circa di un mese per prendere in carica la domanda e processare la richiesta. Attenzione però che i voucher NON sono buoni spesa, ma rimborsi quindi bisogna prima spendere e poi richiedere il rimborso. Come documentazione serve un estratto conto aziendale e le relative fatture. Essendo a fondo perduto, il voucher non va considerato ai fini fiscali IRAP e IRES nella dichiarazione dei redditi.

Link Sponsorizzati free

Contattaci sul sito se hai bisogno di sponsorizzare il tuo link!

1Diario Viaggi

2Come Fare Soldi

Tags: , ,

No comments yet.

Add your response